SCUOLA CANI DI SALVATAGGIO FIRENZE

Le  Unità Cinofile Operative della SCS – Firenze come  Organizzazione di Volontariato svolge prevalentemente attività di soccorso nautico con l’ausilio di unità cinofile.

L’associazione

SCS Scuola Cani Salvataggio Firenze – Onlus è un’associazione iscritta al registro generale delle organizzazioni di volontariato e della Protezione Civile, il cui obiettivo principale è la salvaguardia della vita umana in acque marine, lacustri e bianche con unità cinofile, i conduttori e i loro cani da salvataggio.

La storia

L’associazione nasce con lo scopo di svolgere e promuovere attività con finalità sociali tra le quali la preparazione delle unità cinofile ad uso della Protezione Civile o comunque a disposizione della comunità per scopi sociali; propagandare, sviluppare, coordinare iniziative di carattere sociale, ricreativo e sportivo con l’ausilio dei cani da salvataggio; aderire ad iniziative volte alla salvaguardia da maltrattamenti verso gli animali in genere ed i cani in particolare ed aderire, con l’ausilio e sotto la supervisione di personale specializzato, ad iniziative di  “pet-therapy”. Al suo interno opera la squadra della SCS  Unità Cinofile Operative che raccoglie le unità brevettate impegnate nel servizio attivo.

Le finalità

Come da Statuto, l’associazione, che non si prefigge alcuna finalità di lucro, si fonda esclusivamente sull’impegno gratuito, spontaneo e disinteressato degli aderenti perseguendo esclusivamente finalità di solidarietà sociale per:

  • la salvaguardia della vita umana;
  • la promozione della totale integrazione del cane nella società umana, con pari dignità rispetto all’uomo, attraverso l’esempio dell’operato/comportamento del cane da salvataggio, che, a tale scopo, deve risultare agli occhi del pubblico quale modello di educazione, pulizia, affidabilità e rispetto per la natura e per le diversità;
  • la tutela e la valorizzazione del territorio, della natura e dell’ambiente, con particolare riferimento alle attività di protezione civile, anche mediante l’ausilio di unità cinofile brevettate per la ricerca in superficie e per il soccorso nautico;
  • la preparazione tecnica, fisica e teorica degli iscritti;
  • l’istruzione e la formazione di allievi istruttori;
  • l’assistenza sociale e socio-sanitaria e servizio di ambulanza veterinaria.

Abilitazioni

L’associazione può contare su unità munite anche di brevetto di assistente bagnanti, brevetto di assistente bagnanti con ausilio cinofilo, unità abilitate al primo soccorso (BLS, BLS-D, BLS-P), istruttori assistente bagnanti, istruttori assistenti bagnanti con ausilio cinofilo, istruttori di BLS-D e BLS-P, operatori del servizio sanitario, un medico, tre infermieri e un fisioterapista, istruttori cinofili.

L’operatività

La sinergia tra uomo e cane deve essere sinonimo di affidabilità pertanto, ogni conduttore consegue l’abilitazione operativa con il cane di sua proprietà ovvero, con l’animale con il quale vive quotidianamente esperienze ed emozioni costruendo, giorno dopo giorno, un rapporto inscindibile.
Una volta conseguito il brevetto interno, rilasciato da un’apposita commissione, l’unità cinofila inizia un percorso di specializzazione che la vede coinvolta in attività specificatamente nautiche con corsi o stage quali: conseguimento del brevetto di salvamento rilasciato dalle realtà nazionali riconosciute (FIN, SNS, FISA), primo soccorso (BLS, BLS-D, PBLS-D), nozioni di meteorologia, maestranze, utilizzo di strumenti ausiliari convenzionali e non per il soccorso, soccorso fluviale, comunicazione nell’emergenza.

Il servizio operativo

Le Unità Cinofile Operative SCS sono presenti sulle spiagge e coste della Regione Toscana con presidi fissi e mobili.
L’Associazione collabora con le maggiori istituzioni preposte alla ricerca ed il soccorso (SAR) in primis con le Capitanerie di Porto Guardia Costiera e Guardia di Finanza.

Share This